Machu Picchu è una delle “10 incredibili avventure del 2012″

Machu Picchu è una delle “10 incredibili avventure del 2012″

Il viaggio alla cittadella “non lesina momenti importanti d’immersione culturale” dichiara il quotidiano statunitense USA Today. La magia di Machu Picchu continua a brillare attorno al mondo. Questa volta, l’esperienza di visitare la famosa cittadella inca  è stata scelta dal suddetto quotidiano statunitense come “una delle dieci incredibili avventure del 2012″. Quando Hiram Bingham ha scoperto la città perduta degli inca cento anni fa, non avrebbe mai immaginato che Machu Picchu sarebbe diventata la più popolare destinazione d’avventura al mondo, scrive il giornale.

Machu Picchu merita davvero una menzione a pieno titolo tra le sette meraviglie del mondo. Il luogo circondato da una fittissima e verdissima vegetazione, trasuda sacralità, attraverso i suoi terrazzamenti, il suo dedalo di strade, i suoi ampi spazi a cielo aperto. Un vero prodigio architettonico realizzato dagli Inca nel 1440 e poi misteriosamente abbandonato in seguito alla conquista spagnola. Prima della visita al sito per ammirarne al massimo tutta la sua straordinaria bellezza, è consigliabile la salita a Wayna Picchu, la montagna che si trova proprio davanti alla ciutadela di Machu Picchu. Il percorso per la salita non è dei migliori ma ne vale proprio la pena. Tutto il Perù è comunque una terra affascinante, degna di essere scoperta e che merita una visita.

Mundo Escondido (www.mundoescondido.it), tour operator italiano, profondo conoscitore e specialista sul Perù, da anni propone diverse soluzioni di viaggio per visitare il Paese sia su itinerari classici sia nelle zone più remote. L’itinerario proposto di seguito concentra il meglio della destinazione e permette di godere dei colori della natura, del sorriso delle popolazioni andine e dei misteri della grande civiltà Inca. Incluso nel tour c’è anche un assaggio della Bolivia. Il percorso si articola in modo da permettere una graduale ascesa alle alte altitudini. Il programma di viaggio è effettuabile sia con partenze di gruppo sia in modo individuale.

01. Italia – Lima. 
Partenza in mattinata dall’Italia e dall’aeroporto prescelto con volo di linea per Lima. Pasti a bordo. Arrivo a Lima in serata, incontro con la guida in aeroporto e transfer in hotel in centro. Pernottamento.

02. Lima
. Colazione. Visita del centro storico (Plaza des Armas) con la Cattedrale barocca e il vicino palazzo arcivescovile, della casa più antica di Lima, la casa de Aliaga costruita nel XVI secolo e abitata interrottamente da circa 17 generazioni dalla stessa famiglia discendente dei primi conquistadores spagnoli. Visita poi alla chiesa di San Francisco con i suoi altari barocchi, alla chiesa dei vicerè spagnoli di San Pedro e nel pomeriggio del museo Herrera Larco che raccoglie importanti manufatti di arte pre-colombiana e Incas. Cena e pernottamento.

03. Lima – Paracas – Ica
. Colazione. Partenza di buon mattino per Paracas, arrivo dopo circa 2 ore e mezza di viaggio per poi visitare in battello le rocciose isole Ballestas nel parco marino di Paracas, abitate da numerose specie di uccelli marini, trichechi, leoni marini e da una colonia di pinguini. Proseguimento per Ica e visita della laguna di Huacachina e delle spettacolari e imponenti dune sabbiose, sulle quali potrete anche provare l’emozione di surfare. Cena e pernottamento.

04. Ica – Nasca – Arequipa
. Colazione. In mattinata transfer all’aerodromo e sorvolo sulle linee di Nasca. Al termine visita al sito di Cantayoc (antichi acquedotti sotterranei dei Nasca) – pranzo e poi partenza in bus diretto per la città di Arequipa (durata del viaggio 7 ore circa). 
Arrivo in serata ad Arequipa e pernottamento.

05. Arequipa ( 2.000 mt slm ) volo da Lima per Arequipa in mattinata. 
Colazione. Visita della città : la Plaza des Armas, la cattedrale, la chiesa della compagnia dei gesuiti e il famoso monastero con il chiostro di Santa Catalina. Una città con stradine di pietra e giardini interni, costruito per le nobili figlie dell’aristocrazia spagnola destinate a diventare suore e che trascorrevano le loro giornate tra gli agi a cui erano abituate. Visita del museo delle Ande dove sono custodite diverse mummie ritrovate sulle vicine vette andine, la più famosa è conosciuta e perfettamente conservata è la giovane Juanita. 
Cena.

06. Arequipa – Colca ( media 3500 mt slm ).
 Colazione. Partenza in mattinata per andare ad espolarare uno dei canyon più grandi del Mondo, posto tra le vette della catena delle Ande. Lungo la salita verso Chivay, s’incontreranno diversi pueblos andini con il mercato locale e la classica chiesetta. Numerosi pascoli liberi di lamas, vigogne e alpacas. Sosta per ammirare alcune pitture rupestri e le curiose tombe sospese nelle cavità delle montagne. Le popolazioni locali originarie del Colca sono i Collagua e i Cobana che hanno costruito estesi terrazzamenti agricoli alle pendici delle montagne circa 2000 anni fa ed ancora oggi coltivate. Arrivo a Chivay. Pranzo. Riposo e per chi desidera appena fuori Chivay si trovano le acque sulfuree termali, ricche di ferro e provenienti dai vicini vulcani, efficaci nel trattamento dei reumatismi ed artriti e dove è possibile fare bagni terapeutici e rilassanti. Cena e pernottamento.

07 . Colca – La Cruz del Condor- Puno (media 3850 mt slm ). 
Colazione. Al mattino presto salita sul punto più alto del canyon (La Cruz) da dove si possono ammirare i giganteschi condor andini in volo e osservare dal mirador tutta la profondità e l’ampiezza del canyon. Prima del rientro a Chivay, sosta al villaggio di Yanque per ammirare la spendida chiesa coloniale della Immaculada e il mercato locale. Pranzo e poi partenza per Puno, percorrendo l’altopiano a circa 4000 mt slm.
 Arrivo dopo circa 5 ore di viaggio. Cena e pernottamento.

08. Puno – Lago Titicaca isole del lago. 
Colazione. Partenza con le lance private per raggiungere l’isola di Taquile, a metà percorso sosta per osservare le originali isole galleggianti (flotantes) del popolo indio degli Uros, costruite e rinnovate di continuo con la resistente e leggera canna di totara che cresce in abbondanza lungo le sponde del lago. Proseguimento per l’isola di Taquile. Isola di terraferma con terreno di colore rossastro. I sentieri dell’isola sono costeggiati da mura e archi, e sono sparse diverse rovine inca e preincaiche. Pranzo a base di pesce del lago alla griglia, visita del pueblo e rientro nel pomeriggio a Puno.
 Cena e pernottamento.

09 Puno – Tiauanaco e La Paz (Bolivia) ( 4.000 mt slm ). 
Colazione. Partenza in mattinata percorrendo la strada sud del lago verso Desaguadero. Arrivo alla frontiera, controllo passaporti e passaggio in Bolivia. A circa 1 ora da Desaguadero s’incontra l’imponente e misterioso sito di Tiauanaco, testimonianza di una delle più antiche civiltà delle Americhe che ha avuto contatti con il popolo degli Incas. Visita alla puerta del Sol, il Tempio del dio Kalasasaya e la piramide di Akapana. Sosta per il pranzo lungo il percorso e proseguimento per salire a El Alto la valle in mezzo alle Ande dove sorge in maniera spettacolare e mozzafiato la grande La Paz. 
Arrivo in hotel cena e pernottamento.

10. La Paz – Valle della Luna – Puno. 
Colazione. Visita guidata del centro storico della capitale boliviana, per poi osservare da vicino il grande mercato delle streghe, diviso in sei settori (frutta, verdure, artigianato e prodotti per riti, sciamani e portafortuna vari ed erbe curative e magiche). Al termine si andrà alla scoperta della grande vallata alle spalle della città chiamata La Valle della Luna per i suoi paesaggi desertici e lunari ed i grandi enormi cactus che la ricoprono. Nel pomeriggio irientro a Puno in Perù dove è prevista la cena e  il pernottamento.

11. Puno – Valle dell’Urubamba (Camino Inka Express) – Cuzco. 
Colazione. Verso le 08.00 partenza con un minibus verso Cusco, percorrendo la Valle del fiume Urubamba.
Durante il viaggio sosta per visitare le rovine Inca di Raqchi e di Pukara ed il villaggio e chiesina di San Pedro di Andahaylillas. Altra sosta per il pranzo. Arrivo nel pomeriggio a Cusco, cena e pernottamento.

12. Cusco e quattro ruinas. 
Colazione. Visita della città capitale degli Incas, denominata ombellico del Mondo. Espoleremo le sue imponenti costruzioni coloniali e incaiche. La chiesa cattedrale con i suoi splendidi dipinti e la chieda della della compagnia dei gesuiti. Le mura Incas e il tempio del Sole, il più importante e antico dell’Impero. Uscendo da Cuzco si  visitano le impressionanti rovine della fortezza di Sacsayhuaman, il Tempio di Kenko, e le rovine di Tambomachay conosciute anche come i bagni degli Incas, per la presenza di un tempio dedicato alla divinità dell’acqua. Rientro a Cuzco, cena e pernottamento.

13. Cuzco – Maras – Valle Sacra e Machu Picchu ( media 3000 mt slm ). 
Colazione. Partenza in mattinata per visitare il pueblo di Moray con gli antichi orti circolari inventati dagli Incas e tutt’oggi usati, poi si vedrà a Maras alle pendici della montagna, come viene estratto il sale dalle acque sorgive e piovane, in spettacolari saline terrazzate con colori rosati e aranciati.
Visita del pueblo di Pisac e  di Chicheros con i mercati locali. E poi ad Ollantaytambo, la spettacolare fortezza Inca con il tempio del Sole. Pranzo e nel pomeriggio treno per Aguas Calientes (quasi 2 ore di viaggio). Arrivo al pueblo di Aguas (avamposto e fermata del treno per Machu Picchu). Cena e pernottamento.

14. Machu Picchu – rientro a Cuzco. 
Colazione. Visitare alla misteriora cittadella Inca di Machu. Pranzo ad Aguas Calientes.
 Rientro nel pomeriggio a Cuzco, cena e pernottamento.

15. Cuzco/Lima
. Colazione. Partenza in aereo in mattinata per Lima. Arrivo e visita guidata del museo dell’Oro e quello della collezione Poli. Passeggiata al quartiere panoramico sull’Oceano Pacifico di Miraflores.
 Cena e pernottamento.
16. Lima – volo di rientro in Italia
. Colazione. Transfer in mattinata in aeroporto, assistenza all’imbarco e partenza per l’Italia.

Per info di vario genere sul Perù si può visitare il sito del turismo peruviano davvero ricco di informazioni: www.peru.info

Per ulteriori approfondimenti: redazione@diaridiviaggievacanze.it

Comments are closed.